Gangehi Maldives


Gangehi Island Resort, Atollo di Ari Nord, Maldive
La presentazione ed il nuovo concetto Architettonico
Dicembre 2008

Potete vedere la nuova galleria fotografica di Gangehi qui, i video qui

Leggi qui il Diario di Viaggio di Gangehi

Durante la nostra permanenza a Gangehi in occasione dell'inaugurazione del Resort, il gestore Christophe Groh e il presidente di Best Tours Mario Vercesi hanno presentato la "nuova Gangehi".

Mario Vercesi e Christophe Groh

Gli ospiti presenti questa settimana sono affezionati clienti Best Tours, ospiti storici del resort, agenti di viaggio e giornalisti. Noi siamo l’unico sito web invitato a questa presentazione.
La nuova Gangehi nasce proprio dall’opera di restyling voluta dalla società di gestione Noomadi Resort che ha concepito e finanziato il progetto, e da Best Tours che ne ha l’esclusiva.
Christophe Groh inizia la presentazione raccontando ai presenti che i lavori sono durati 8 mesi: dal 15 Aprile 2008 ad Agosto 2008 il resort è stato chiuso ed è stato fatto il grosso dei lavori. A settembre il Resort ha riaperto e questo mese sono stati ultimati i lavori, rispettando in pieno i tempi previsti.
La filosofia con cui è stata concepita la ristrutturazione è stata incentrata nel lavorare nel rispetto dell'ambiente, nel risparmio energetico per luce, condizionamento e riscaldamento dell'acqua, con un risparmio di 6.000 litri al mese di gasolio, e nel promuovere la materia prima e lo staff locali.
Continua Mario Vercesi, sottolinenando che Best Tours in tutti questi anni ha sempre cercato nel mondo strutture e località che soddisfino le aspettative del target di Clientela Best Tours, senza snaturare le località. Best Tours propone da 35 anni l'Oceano Indiano come meta, e negli ultimi anni le Maldive sono diventate uno dei punti di forza. La scelta di Gangehi come nuovo Resort risponde in toto alla filosofia di Best Tours.
Il progetto architettonico è opera dell'Architetto Mischa Groh, di Lugano, Svizzera, che ci ha gentilmente concesso le informazioni e le immagini che seguono.

La Costruzione

Il progetto per l’insediamento turistico di Gangehi prende spunto dall’architettura tradizionale maldiviana, della quale sono rimaste ormai solo pochissime tracce.
L’esempio più importante è la casa storica di Mohamed Takhurufan, eroe Maldiviano che convertì le Maldive al Islam. L’edificio si trova sull’isola di Utheemu, nell’atollo di Haalifu, all’estremo nord delle Maldive.

La casa storica di Mohamed Takhurufan
Gangehi Island Resort, Atollo di Ari Nord, Isole Maldive casa storica di Mohamed Takhurufan

Gangehi
Gangehi Island Resort, Atollo di Ari Nord, Isole Maldive casa storica di Mohamed Takhurufan 1


Gangehi Island Resort, Atollo di Ari Nord, Isole Maldive casa storica di Mohamed Takhurufan 2


Gangehi Island Resort, Atollo di Ari Nord, Isole Maldive casa storica di Mohamed Takhurufan 3


Gangehi Island Resort, Atollo di Ari Nord, Isole Maldive casa storica di Mohamed Takhurufan 4


Gangehi Island Resort, Atollo di Ari Nord, Isole Maldive casa storica di Mohamed Takhurufan 5


Gangehi Island Resort, Atollo di Ari Nord, Isole Maldive casa storica di Mohamed Takhurufan 6


Gangehi Island Resort, Atollo di Ari Nord, Isole Maldive casa storica di Mohamed Takhurufan 7

Un secondo esempio, un modello in scala ridotta e costruito con i materiali tipici, lo si può ammirare nel Museo Nazionale a Male.

Modello in scala ridotta al Museo Nazionale a Male
Gangehi Island Resort, Atollo di Ari Nord, Isole Maldive Modello in scala ridotta al Museo Nazionale a Male

Gangehi
Gangehi Island Resort, Atollo di Ari Nord, Isole Maldive Modello in scala ridotta al Museo Nazionale a Gangehi


Gangehi Island Resort, Atollo di Ari Nord, Isole Maldive Modello in scala ridotta al Museo Nazionale a Male 1


Gangehi Island Resort, Atollo di Ari Nord, Isole Maldive Modello in scala ridotta al Museo Nazionale a Gangehi 1


Gangehi Island Resort, Atollo di Ari Nord, Isole Maldive Modello in scala ridotta al Museo Nazionale a Male 2


Gangehi Island Resort, Atollo di Ari Nord, Isole Maldive Modello in scala ridotta al Museo Nazionale a Gangehi 2


Gangehi Island Resort, Atollo di Ari Nord, Isole Maldive Modello in scala ridotta al Museo Nazionale a Male 3


Gangehi Island Resort, Atollo di Ari Nord, Isole Maldive Modello in scala ridotta al Museo Nazionale a Gangehi 3


Gangehi Island Resort, Atollo di Ari Nord, Isole Maldive Modello in scala ridotta al Museo Nazionale a Male 4


Gangehi Island Resort, Atollo di Ari Nord, Isole Maldive Modello in scala ridotta al Museo Nazionale a Gangehi 4


Gangehi Island Resort, Atollo di Ari Nord, Isole Maldive Modello in scala ridotta al Museo Nazionale a Male 5


Gangehi Island Resort, Atollo di Ari Nord, Isole Maldive Modello in scala ridotta al Museo Nazionale a Gangehi 5

Questi due esempi sono serviti come base per l’allestimento del concetto costruttivo.
Tutta la struttura portante, composta da pilastri e travi, è in legno e riprende i principi di incastro tipici utilizzati nelle costruzioni tradizionali della zona. Anche le pannellature, sia esterne che interne, riprendono le tipicità e la materializzazione utilizzati tradizionalmente: le prime, quelle esterne, sono in legno massiccio mentre le seconde sono spesso rivestite con un tessuto vegetale realizzato con l’intreccio di foglie di bambu.
La copertura dei tetti era a suo tempo fatta con foglie di palma seccate e cucite tra loro; oggi, non essendo questo materiale più disponibile, si è optato per una copertura in scandole di legno che, invecchiando, dovrebbe avvicinarsi visivamente al colore della copertura in foglie di palma.

L'Ecologia

Il fabbisogno energetico è ormai un tema di primaria importanza in qualunque progetto edificatorio, in particolare lo è su di un'isola dove l’energia elettrica deve essere prodotta sul posto. Particolare attenzione è stata quindi dedicata al rispetto dell’ambiente ed al contenimento dei consumi energetici.
Tutta l’illuminazione delle nuove camere e in parte anche di quelle ristrutturate è stata allestita con LED, lampadine che originano un bassissimo consumo energetico.
L’impianto di aria condizionata, che è volutamente strettamente limitato alla zona letto, escludendo bagno ed altri spazi secondari, permette il recupero del calore dell’aria con il quale viene poi prodotta l’acqua calda per le singole camere.
Questi accorgimenti hanno permesso di ridurre di 2300 Kwh il consumo di corrente elettrica, che tradotto in olio combustibile corrispondono ad un risparmio di 6.000 litri al mese.
Anche per il trattamento delle superfici in legno sono stati usati esclusivamente olii naturali.