Asdu, Makunudu, Eryadu, Bathala, Maayafushi, Ellaidhoo


Asdu, Makunudu, Eryadu, Kuda Bandos, Bathala,Kandholhudhoo, Moofushi, Maayafushi, Halaveli, Ellaidhoo, Maagaa Island e Dhiggiri, Isole Maldive
Diario di Viaggio di Roberta e Paolo, Luglio e Agosto 2005

Le nuove fotografie dei villaggi le potete trovare nelle gallerie fotografiche dei Villaggi

Tempo di vacanze…Tempo di Maldive…

Quest’anno le nostre vacanze si sono divise in due!
A gennaio 2005 abbiamo prenotato la nostra vacanza con gli amici per agosto, destinazione Bathala; la prima prenotazione era per 9 persone, alla fine saremo in 27!
A luglio anticipiamo però le vacanze vere e proprie con un weekend lungo in barca; il nostro amico Hardy deve fare un giro per visionare alcune isole e ci propone di accompagnarlo: detto! fatto! venerdì 8 luglio alle 21.45 partiamo con Qatar alla volta di Malé.
All’arrivo a Malé il sabato verso le 15 e 30, il programma è di imbarcarci subito su Asmas, una barca da crociera piccola ma carina, solitamente utilizzata dal mercato tedesco per le crociere di subacquei, per iniziare il giro che dobbiamo fare. Hardy è in aeroporto ad aspettarci, salutiamo anche il nostro amico Naseem che purtroppo non verrà con noi per impegni di lavoro.
Purtroppo le valigie di Andrea e Roberta, due amici che ci accompagnano in questi giorni, non sono arrivate, arriveranno dopo due giorni.
Perdiamo un po’ di tempo per le pratiche e così dobbiamo cambiare programma, la prima notte la passiamo su Asmas a HuluMale. Le barche da crociera dopo le 17.30 non possono più navigare.

Asmas, barca da crociera Maldive


Isole Maldive barca Maldive barca 1

La mattina presto partiamo subito per Asdu, nell’atollo di Male Nord, la prima isola che dobbiamo visitare. Piove, piove davvero tanto, c’è un vento forte e il mare è agitato, motivo per cui i tempi di spostamento si riducono fortemente.
Arriviamo ad Asdu.

Asdu, atollo di Male Nord, isole Maldive

Asdu è un’isola piccola con soli 30 bungalows. E’ il resort più spartano esistente adesso alle Maldive. Infatti non c’è né aria condizionata né acqua calda, ma è questo il motivo per cui piace molto, lasciata il più possibile semplice e vera. Una bella isola, a costi ancora contenuti.

Asdu, atollo di Male Nord, isole Maldive aerial

La barriera corallina che circonda per 3/4 l’isola è una delle più rinomate e belle delle Maldive, Asdu ha una piccola laguna, molto bella.
Facciamo due chiacchere con il proprietario, Mr Ismail  e con Riccardo e Sara del Diving, e poi iniziamo il giro.
L’isola è divisa in due. Come tutte le isole, infatti, ha una parte dedicata allo staff maldiviano, ma a differenza delle altre che hanno questa zona al centro dell’isola, ad Asdu, a causa delle dimensioni ridotte dove il centro sarebbe troppo piccolo per costruire qualsiasi cosa, è su un lato, limitandone così l’accesso ai visitatori.
Le camere sono semplici e spartane, un po’ datate, alcune ce lo dimostrano anche dall’odore di muffa che emanano, gli unici comfort sono i ventilatori a pale al soffitto e il telefono in camera.

Asdu, atollo di Male Nord, isole Maldive camera interno

Il ristorante è semplice e spartano anch’esso. Non riusciamo a fermarci per il pranzo, abbiamo altri giri da fare, ma sappiamo che la cucina è di tutto rispetto, non raffinata, ma forse non è quello che cerca chi viene ad Asdu.

Asdu, atollo di Male Nord, isole Maldive ristorante

Sono attrezzati per il windsurf, canoa e sci d’acqua, oltre al centro diving, di gestione italiana.
Una cosa che purtroppo notiamo è che l’isola non è molto pulita: tra le piante, sia quelle che danno sulla spiaggia, sia all’interno dell’isola, si vedono spesso bottiglie di plastica, vecchi indumenti quali magliette o ciabattine, portate dal mare o forse dall’onda dello Tsunami, ma mai rimossi. Ci sono anche, soprattutto vicino alla zona del diving, parecchi oggetti piccoli e grossi di ferro ormai arrugginiti, non piacevoli alla vista e oltretutto un po’ pericolosi se qualche malcapitato ci finisse sopra per sbaglio. Non sono sul passaggio, fortunatamente, ma pensiamo ai bambini che giocano e che vanno ovunque…
Speriamo che la cosa sia risolta al più presto e che sia solo una situazione temporanea.
Abbiamo l’occasione di vedere anche Isis, la barca da crociera di Fabio Valenti, gestore del diving di Asdu (che ogni tanto, raramente purtroppo per mancanza di tempo, scrive per noi sul Forum). Stanno facendo dei lavori di manutenzione, la barca è molto grande, bella, ben tenuta, con ampi spazi comuni, sia coperti che scoperti. Le cabine sembrano comode, ampie e ben arredate, ognuna con aria condizionata, acqua calda e bagno privato.

Purtroppo il tempo non è favorevole e dobbiamo correre via.

Ripartiamo subito alla volta di Makunudu. Viviana, il Dive Master che scrive sul nostro Forum, non sa che stiamo arrivando e la sera si sta avvicinando. Tra poche ore non potremo più navigare, e la voglia di arrivare a Makunudu è tanta.

Riusciamo ad essere lì entro le diciotto, orario in cui avremmo dovuto fermarci, e la chiamiamo al cellulare… “Ciao Viviana come stai?”, “Bene, ma dove siete?”, “Qui fuori dall’isola?” “Quale isola?”, “Siamo a Makunudu!” “Non ci posso credere…….”
Vediamo una ragazza dai capelli rossi che arriva di corsa e trafelata sul molo… è Viviana!
Noi stiamo ancora gettando le ancore, e il mare grosso sicuramente non ci aiuta. Sta piovendo forte, diciamo per telefono a Viviana di rientrare, la chiameremo noi appena salperemo sull’isola. Purtroppo il motore della barca di appoggio non parte, sotto una pioggia a catinelle i ragazzi maldiviani dell’equipaggio di Asmas si danno un gran da fare, ma durante la navigazione, con il mare tumultuoso, ha preso troppa acqua e non c’è niente da fare. Mentre pensiamo di rimandare la visita all’indomani mattina vediamo uno dei ragazzi che con le pinne e una cima legata in vita si butta in acqua e va verso il molo. Non possiamo crederci, sono davvero tutti di una disponibilità incredibile, anche questo conferma ciò che già sapevamo. Saliamo tutti e cinque (noi, Andrea, Roberta e Hardy) sulla barca e ci trainiamo a forza di braccia legati alla cima fino al molo, con molte difficoltà, la pioggia insistente e il mare grosso non ci stanno aiutando.
Arriviamo finalmente alla reception, bagnati fradici, ma contenti di avercela fatta.
Viene ad accoglierci Viviana, l’entusiasmo che sempre ci sorprende sul Forum nei suoi racconti, lo dimostra continuamente chiaccherando insieme.

Makunudu, atollo di Male Nord, isole Maldive

Makunudu è un elegante villaggio con 36 bungalows, preferito da coppie (soprattutto straniere) in viaggio di nozze.

Makunudu, atollo di Male Nord, isole Maldive aerial

Beviamo qualcosa al bar, molto carino con una terrazza con sedie e ombrelloni e vediamo la zona ristorante, ampio spazioso, ben curato nei particolari e nell’arredamento.
Visitiamo il diving, ottimamente gestito da Viviana, ordinato, attrezzatissimo, anche se piccolo; vediamo anche la famosa palma intorno alla quale è stata costruita la struttura, lasciata per non danneggiare la vegetazione dell’isola.
Non abbiamo il tempo di vedere le camere, ma Viviana ci racconta che sono ben arredate, con tutti i confort, bagno all’aperto, cassetta di sicurezza, letto doppio (King size), minibar, telefono e aria condizionata. Il villaggio è provvisto di un bar e un ristorante, internet point, stanza TV, boutique ed oltre alle immersioni è possibile fare sci d’acqua, catamarano e windsurf.

Purtroppo si avvicina l’ora di cena e i nostri amici maldiviani ci stanno aspettando, salutiamo Viviana con la promessa di vederci presto (la incontreremo infatti il 1° di agosto) e torniamo su Asmas ancora più bagnati. Dopo cena uno squalo nutrice di 2 metri e mezzo viene a darci la buona notte girando per una mezzora intorno alla nostra barca.

Makunudu, atollo di Male Nord, isole Maldive, squalo nutrice


Il lunedì mattina salpiamo presto e ci dirigiamo verso Eriyadu. Il sole fa capolino tra le nuvole, si prospetta una giornata migliore.

Ad accoglierci a Eriyadu c’è Mr Minhaj, il General Manager dell’isola, che ci fa fare un giro per visionare sia la struttura che le camere.

Eriyadu, atollo di Male Nord, isole Maldive

Eriyadu, atollo di Male Nord, isole Maldive aerial

Eriyadu è un’isola di piccole dimensioni con 66 bungalows, 6 dei quali standard e posizionati su 2 piani. Il livello del servizio è buono e le camere, di recente ristrutturazione (alcune le stavano ultimando proprio in quei giorni), sono ben arredate, con bagno all’aperto e ben accessoriate: tv, asciugacapelli, minibar, cassetta di sicurezza, telefono, ventilatore a pale al soffitto e aria condizionata. L’isola è ben tenuta e curata.

Eriyadu, atollo di Male Nord, isole Maldive bungalow veranda

Eriyadu, atollo di Male Nord, isole Maldive bungalow internalEriyadu, atollo di Male Nord, isole Maldive bungalow internal 1
Eriyadu, atollo di Male Nord, isole Maldive bungalow internal 2 Eriyadu, atollo di Male Nord, isole Maldive bungalow internal 3

Il reef, che circonda quasi tutta l’isola, è facilmente accessibile dalle ampie spiaggie intramezzate da qualche muretto per evitare l’erosione della spiaggia.
C’è un ristorante principale, molto grande, con sabbia, un bar principale ed uno sulla spiaggia. Una boutique, discoteca, sala TV e l’Internet point.

Eriyadu, atollo di Male Nord, isole Maldive ristorante principale Eriyadu, atollo di Male Nord, isole Maldive ristorante principale 1

Sono attrezzati per lo sci d’acqua, catamarano, windsurf, palestra, biliardo, beach volley e pingpong, oltre al centro diving, di gestione tedesca con istruttori italiani.

Torniamo su Asmas per il pranzo, per proseguire più tardi il nostro giro.

Kuda Bandos, atollo di Male Nord, isole Maldive

Nel pomeriggio andiamo a vedere Kuda Bandos, l’isola utilizzata dai villaggi limitrofi per giochi d’acqua e picnic. L’accesso costa 3 dollari a persona. Ci sono bar e strutture per i visitatori occasionali. Il rischio di Kuda Bandos è quello di trovarsi in troppi su un’isola di piccole dimensioni, e forse è troppo vicina a Malè.

Kuda Bandos, atollo di Male Nord, isole Maldive vista da mare

La sera rientriamo a Malè. Martedì ci aspetta una giornata di svago in giro per Malé insieme ai nostri amici. Ripartiamo per Milano verso sera, dove arriviamo la mattina del 13 Luglio, il ritorno è meno triste visto che fra poco più di due settimane saremo ancora lì.

Finalmente arriva il 31 Luglio 2005, le vacanze sono iniziate!

Partiamo da Malpensa con Qatar, siamo in 17, Sissi e Nemo sono già a Bathala da una settimana e ci stanno aspettando. Il giorno dopo arriveranno Fabio e Maddalena, e Giovanna direttamente da Londra e la settimana successiva Angela e Massimo e un’altro gruppo di 3 persone.
Arriviamo il 1° Agosto la mattina alle 6.30 a Malè, i nostri amici si dirigono subito all’idrovolante per recarsi a Bathala, atollo di Ari Nord. Noi ci fermiamo mezza giornata a Malè per incontrare Hardy e Naseem, i nostri amici maldiviani, e Viviana, a cui dobbiamo consegnare un pacco consegnatoci da sua mamma.
Incontriamo anche Mohamed Hassan insieme alla sua famiglia; Hassan è uno dei responsabili del diving del Dhonakulhi, villaggio nell'atollo di Haa, un'isola la cui apertura al pubblico è proprio in questi giorni.

Maldive gente

Pranziamo al Trends Restaurant presso il Nasandhura Hotel, che si trova di fronte al molo dove arrivano i "taxi" fatti a dhoni che portano le persone da Hulule a Malè (1 dollaro per percorso); dopo pranzo facciamo un giro per Malè con Hardy e Naseem ed un loro amico taxista che ci porta un po' in giro.

Male', capitale isole Maldive city view Male', La capitale, isole Maldive city view 1

 Male' capitale isole Maldive city view 2 Male', La capitale, isole Maldive city view 3
Male' capitale isole Maldive city view 4 Male' capitale isole Maldive city view 5

Male' capitale isole Maldive barca Male', La capitale, isole Maldive barca 1


Alle 15 circa prendiamo l’idrovolante che ci porterà finalmente in vacanza, per due settimane. Alle 17 circa, Malé time, arriviamo a Bathala.

Bathala, atollo di Ari Nord, isole Maldive

Bathala, atollo di Ari Nord, isole Maldive aerial

Bathala è la classica isola maldiviana. Piccola, tonda con il reef che la circonda completamente. 47 Bungalows distribuiti sul perimetro e quasi totalmente nascosti dalla vegetazione. Alcuni di questi andrebbero ristrutturati poiché vecchi, alcuni sono già stati sistemati.
Il reef è uno dei più belli e uno dei pochi che circonda interamente l'isola.
Il diving è gestito da Monica (di nazionalità tedesca) aiutata da Kalle e dalla bravissima e simpaticissima Silvia.

Bathala, atollo di Ari Nord, isole Maldive, Diving

La spiaggia, a parte un piccolo tratto, circonda completamente l’isola e in alcuni punti è molto ampia.

Bathala, atollo di Ari Nord, isole Maldive spiaggia

La nostra camera è la numero 117, una di quelle da poco rifatte, semplice ma carina e pulita. Dietro alla parete, che vedete nella foto sotto dietro al letto, c'è una lunga mesola con specchio, comodissima per appoggiare oggetti vari, l'armadio e il frigobar. Il bagno all’aperto è sempre incredibilmente bello, fare la doccia sotto le stelle è qualcosa di unico e magico.

Bathala, atollo di Ari Nord, isole Maldive, bungalow camera Bathala, atollo di Ari Nord, isole Maldive, bungalow camera 1

Bathala, atollo di Ari Nord, isole Maldive, bungalow bagno all'aperto Bathala, atollo di Ari Nord, isole Maldive, bungalow bagno all'aperto 1

Paola e Vittorio hanno la camera come la nostra, la 120, agli altri capitano delle camere non ancora ristrutturate, in effetti in alcune c’è qualche macchia di umidità, ma nel complesso sono pulite, semplici ed accoglienti.
L’isola è gestita da una società cingalese, il General Manager Mr Kenneth Livera, è una persona molto disponibile e affabile, con cui facciamo delle lunghe chiaccherate.
Sull’isola è presente uno staff di animazione italiano di Azemar, il T.O. italiano che vende Bathala in Italia, ma noi non usufruiamo di tale animazione dato che non abbiamo prenotato tramite loro; oltretutto il nostro numeroso gruppo non ha bisogno di animazione: il divertimento e le iniziative sono all’ordine del giorno, partite di pallavolo con gli altri ospiti italiani o con i ragazzi maldiviani dello staff, aperitivi sulla spiaggia, partite di ping pong, escursioni, snorkeling, lettura o lo stare sulla spiaggia ad ammirare i tramonti, il tutto all’insegna del divertimento ma anche del relax.

Bathala, atollo di Ari Nord, isole Maldive, spiaggia volleyball Bathala, atollo di Ari Nord, isole Maldive, spiaggia volleyball 1

Bathala, atollo di Ari Nord, isole Maldive, spiaggia

Bathala, atollo di Ari Nord, isole Maldive, cena spiaggia Bathala, atollo di Ari Nord, isole Maldive, tramonto


Le immersioni sono all’ordine del giorno, nel nostro gruppo di amici ben 12 persone sono divers, di cui 2 istruttori. Alcune immersioni sono davvero incredibili, mante (anche se non è stagione), squali, napoleoni, barracuda, murene, tonni, aragoste, trigoni e tartarughe fanno compagnia ai subacquei, oltre alla miriade di pesci da barriera che si possono incontrare. Silvia, Kalle e Monica sono impegnatissimi e sempre disponibili.
Punto a sfavore in questo momento di Bathala è la cucina, che fino a poco tempo fa era discreta; durante il periodo in cui siamo stati noi è stata poco varia e i cibi spesso non correttamente cotti: abbiamo riferito il problema a Mr Kenneth che cercherà di risolvere la situazione il prima possibile.
Adottiamo la formula dell’All Inclusive, che oltre alle bibite comprese, super alcolici esclusi, offre uno spuntino nel pomeriggio e la sera dopo cena, facendo i conti a posteriori non conviene più di tanto.
L’isola è caratterizzata inoltre dalla presenza di coniglietti, che girano indisturbati e sono abituati a convivere con gli ospiti che solitamente si divertono a portargli il cibo. Si “affezionano” a delle camere particolari dove capiscono che lì riceveranno del cibo. Sono deliziosi e non recano alcun fastidio né sporcizia.


Bathala, atollo di Ari Nord, isole Maldive, conigli

Kandholhudhoo, atollo di Ari Nord, isole Maldive

Una delle escursioni che non ci facciamo mancare è quella a Kandholhudhoo, un piccolo villaggio costruito nel 2003, non venduto come solo soggiorno settimanale attualmente in Italia, ma sono legato alla crociera su Island Explorer. Fino al 2002 era costituito da poche abitazioni, ma praticamente inabitato.

Kandholhudhoo, atollo di Ari Nord, isole Maldive aerial

Il villaggio conta solo 6 beach bungalows deluxe con bagno all’aperto e 4 overwater suites. Ogni giorno viene offerto agli ospiti un cesto di frutta, la cucina è internazionale, vi è la possibilità di scegliere tra la pensione completa o la mezza pensione, il bar è sulla spiaggia.

Kandholhudhoo, atollo di Ari Nord, isole Maldive, bungalow

Kandholhudhoo, atollo di Ari Nord, isole Maldive, overwater bungalow Kandholhudhoo, atollo di Ari Nord, isole Maldive, overwater bungalow 1


Il villaggio è dotato di medico sempre presente e camera iperbarica, oltre ad avere una stazione biologica in loco.
Vi è una stanza attrezzata per il fitness, yoga e sauna con piscina, sauna e bagnoturco oltre al centro per massaggi e aromaterapia.
La caratteristica di questo villaggio è il reef che circonda totalmente l’isola e che è uno dei più ricchi alle Maldive. La barriera corallina è intatta e incredibilmente non ha risentito del niño, ai nostri occhi si presenta un reef madreporico incantevole, multicolore, con decine e decine di varietà di coralli e madrepore, dagli "ombrelli" ai "cervelli". Anemoni con pesci pagliaccio e tartarughe ci accompagnano durante la nostra visita. Il reef è talmente bello che compensa la non tanto alta quantità di pesci.

Domenica 7 Agosto facciamo una puntatina a Moofushi, i nuovi water bungalows ci incuriosiscono. Alle 9 ci viene a prendere la barca veloce che porterà 5 di noi sull’isola, il viaggio è breve, 35 minuti circa, la barca velocissima.

Arriviamo a Moofushi verso le 10 e la laguna ci sorprende ancora una volta per i suoi colori.

Moofushi, atollo di Ari Sud, isole Maldive aerial

Moofushi, atollo di Ari Sud, isole Maldive, spiaggia Moofushi, atollo di Ari Sud, isole Maldive, spiaggia 1

Ad accoglierci viene come sempre l'amico Salvatore Puma, il General Manager dell’isola, che ci lascia libero accesso per visionare le nuove costruzioni. Dopo i saluti a tutto il personale che ritroviamo sempre col sorriso sulle labbra, iniziamo il nostro giro.

Moofushi, atollo di Ari Sud, isole Maldive

Moofushi è un’isola di piccole dimensioni con 45 beach bungalows e 17 water bungalows appena rifatti completamente.
Alcuni muretti circondano l'isola ma questo permette di avere delle bellissime e tranquille lagune, con delle sfumature che dall’azzurro chiaro arrivano al blu intenso là dove si arriva al reef.
Il reef è parallelo ai water bungalows e prosegue verso la zona del ristorante. Le camere sono semplici, ma ben arredate e ben curate, con aria condizionata, ventilatori a pale al soffitto, minibar e telefono. I nuovi overwater sono stati costruti nella stessa ottica. Il pavimento in entrambe le soluzioni è in legno.

Moofushi, atollo di Ari Sud, isole Maldive, overwater bungalow Moofushi, atollo di Ari Sud, isole Maldive, overwater bungalow 1

Sulla veranda degli overwater hanno aggiunto un’amaca, oltre alle sdraio in legno già presenti, per rendere ancora più piacevole la visione serale del tramonto. L’arredamento è completamente nuovo, sullo stesso stile del precedente, semplice, in legno scuro, ma con grande attenzione ai particolari.

Moofushi, atollo di Ari Sud, isole Maldive, overwater bungalow internal 1 Moofushi, atollo di Ari Sud, isole Maldive, overwater overwater bungalow internal 2

Moofushi, atollo di Ari Sud, isole Maldive, overwater bagno overwater bungalow internal 3 Moofushi, atollo di Ari Sud, isole Maldive, overwater veranda


Nel villaggio troviamo un centro massaggi, Frangipani è il nome, molto caratteristico, l’internet point, la boutique, che offre oggetti e abbigliamento di livello alto, sia per la scelta che per la qualità, una nuova stanza TV, un nuovo bar aperto solo la sera, situato al di sopra del ristorante, che offre una vista incantevole, oltre alle attività sportive tra cui canoa, palestra, pingpong e beach volley (a disposizione gratuita degli ospiti) e il centro diving di gestione italiana.

Moofushi, atollo di Ari Sud, isole Maldive, spa Moofushi, atollo di Ari Sud, isole Maldive, spa 1

Moofushi, atollo di Ari Sud, isole Maldive, bar


Il ristorante, gestito da Renè, e la gestione, italiana, molto curata, rendono questo villaggio una meta molto ricercata.

Pranziamo a Moofushi, l’isola è piena, ma un tavolo per gli amici non manca mai. Il cibo come sempre è ricco e vario, egregiamente cucinato e proposto.
Facciamo un bagno nella splendida laguna, qualche acquisto nella boutique, due chiacchere con la famiglia Tosi, i gestori italiani dell'isola, ma un fortissimo temporale si sta avvicinando, il cielo è nero e già comincia a piovere, prendiamo così la barca e ripartiamo verso Bathala.
Purtroppo come sempre il tempo è passato troppo in fretta e solo adesso ci rendiamo conto che non facciamo più in tempo ad andare al Nika, su invito di Giovanna, a visitare l’isola, ma anche il tempo brutto ci è avverso.
Rientriamo a Bathala con il sole che intanto è rispuntato tra le nuvole.
Venerdì 12 Agosto prendiamo un dhoni e facciamo un giro nell’atollo di Ari a visionare 3 isole vicino a noi. La prima che raggiungiamo è Maayafushi.

Maayafushi, atollo di Ari Nord, isole Maldive

Maayafushi, atollo di Ari Nord, isole Maldive aerial

Maayafushi è un’isola con 67 bungalows, di cui 7 sono Beach Villa Deluxe, e 8 Overwater di recente costruzione. Belle spiaggie, bungalows semplici ma con tutto il necessario: bagno all’aperto, cassetta di sicurezza, telefono, minibar, aria condizionata e ventilatore a pale al soffitto.

Maayafushi, atollo di Ari Nord, isole Maldive, bungalow veranda Maayafushi, atollo di Ari Nord, isole Maldive, bungalow internal 1

Le Beach Villa Deluxe sono indipendenti, circondate da muri di pietra che ne delimitano il giardino interno, attrezzati con sdraio, molto curate a livello dell’arredamento.

Maayafushi, atollo di Ari Nord, isole Maldive, bungalow deluxe internal Maayafushi, atollo di Ari Nord, isole Maldive, bungalow bagno all'aperto

Il reef è facilmente accessibile almeno da un lato. Alcuni muretti che partono dalla spiaggia possono dare un po’ fastidio ma sono purtroppo sempre più necessari.

Maayafushi, atollo di Ari Nord, isole Maldive, spiaggia Maayafushi, atollo di Ari Nord, isole Maldive, spiaggia 1

Molto bella anche la parte interna, curata con un piccolo giardino.

Maayafushi, atollo di Ari Nord, isole Maldive, interno, vegetazione

Le camere su due piani che si intravedono all’interno non sono utilizzate dagli ospiti ma solo dallo staff.
La cucina è internazionale, c'è un ristorante e due bar, di cui uno sulla spiaggia.

Maayafushi, atollo di Ari Nord, isole Maldive, ristorante

Il General Manager Antonio De Lucia, Lello per gli amici, riesce a soddisfare tutte le nostre richieste e ci intratteniamo un po' con lui.
L’isola offre inoltre un internet point, la stanza TV, una Boutique ben fornita, ping pong, il campo di pallavolo, attività sportive quali canoa, catamarano e windsurf, oltre al centro diving con istruttori italiani, con cui ci intratteniamo per un po’.

Maayafushi, atollo di Ari Nord, isole Maldive, diving Maayafushi, atollo di Ari Nord, isole Maldive, catamarano

Riprendiamo il dhoni e navighiamo verso la seconda isola che vogliamo visitare.
Ci fermiamo per dieci minuti ad una lingua di sabbia, meta di tante escursioni delle isole vicine, molto lunga e bella, qualche foto e riprendiamo il nostro viaggio.

 isola deserta, isole Maldive laguna

Arriviamo ad Halaveli.

Halaveli, atollo di Ari Nord, isole Maldive

Halaveli, atollo di Ari Nord, isole Maldive vistta da mare

L’isola di Halaveli da un lato ha una bella laguna e una lunga e ampia spiaggia riparata purtroppo da una lunga e continua sequenza di muretti, il fenomeno erosione non da tregua.
Il reef è abbastanza accessibile anche se non circonda completamente l’isola.

Halaveli, atollo di Ari Nord, isole Maldive, spiaggia

Halaveli, atollo di Ari Nord, isole Maldive, spiaggia, muretti Halaveli, atollo di Ari Nord, isole Maldive, spiaggia, muretti 1


Tutte le parti comuni hanno il pavimento in sabbia, dal ristorante al bar e alla reception.

Halaveli, atollo di Ari Nord, isole Maldive, ristorante Halaveli, atollo di Ari Nord, isole Maldive, bar

Il diving è gestito in maniera molto professionale da Giuseppe D’amato, con cui abbiamo fatto una lunga chiacchierata (lo incontreremo poi a Malè il giorno della nostra partenza per consegnarci un CD con le foto del satellite della zona nord est dell’atollo di Ari nord e di Rasdhoo, che potete trovare nel sito nella sezione dei Punti di immersione).
C’è una piccola aula per i corsi, e una stanza con apparecchiature all’avanguardia e computer.

Halaveli, atollo di Ari Nord, isole Maldive, diving Halaveli, atollo di Ari Nord, isole Maldive, diving 1

Le attività sportive possibili sono tante: canoa, sci d’acqua, catamarano, wake board, kit surfing, windsurf e banana boat.
Il villaggio necessita di una ristrutturazione per quanto riguarda le camere, che, pur dotate di telefono, minibar, aria condizionata e ventilatori con le pale al soffitto, sono molto “datate”, in alcune l’odore di muffa si sente, nonostante siano comunque pulite. Tra qualche mese dovrebbero iniziare i lavori, anche se rimangono ancora dubbi sulla data esatta e su quale tipo di intervento verrà fatto, come confermatoci da Mr Mohamed Solih, il Manager dell’isola. Non è ancora stato deciso se raderla al suolo  e ricostruirla completamente (l’eventuale progetto è già esistente) oppure fare dei lavori di ristrutturazione, sono ancora in fase decisionale.


Halaveli, atollo di Ari Nord, isole Maldive, bungalow

Halaveli, atollo di Ari Nord, isole Maldive, bungalow camera Halaveli, atollo di Ari Nord, isole Maldive, bungalow bagno


Mr Mohamed Solih ci invita a fermarci per il pranzo, ma dobbiamo continuare con il nostro giro e i tempi di trasferimento con il dhoni non sono velocissimi.
Ci dirigiamo alla rotta di Ellaidhoo, per concludere la nostra giornata: ci fa strada nella visita dell’isola Mr Abdulla Thohir, soprannominato Jerry, il Reservation Manager dell’isola.

Ellaidhoo, atollo di Ari Nord, isole Maldive

Ellaidhoo, atollo di Ari Nord, isole Maldive aerial

Ellaidhoo è un’isola di medie dimensioni composta da 78 bungalows, spaziosi, nuovi e completi di tutto: bagno all’aperto con doccia e vasca da bagno, telefono, TV, minibar, aria condizionata e ventilatore a pale. Ci sono alcune camere doppie per le famiglie ed un gruppo di camere su due piani, sembra che alcuni ospiti le richiedano alla prenotazione… Discutibile o meno la scelta, sono comunque disponibili anche quelle.

Ellaidhoo, atollo di Ari Nord, isole Maldive, bungalow veranda


Ellaidhoo, atollo di Ari Nord, isole Maldive, bungalow camera Ellaidhoo, atollo di Ari Nord, isole Maldive, bungalow bagno

Un ristorante principale, con sabbia e tre bar sono a disposizione degli ospiti.

Ellaidhoo, atollo di Ari Nord, isole Maldive, ristorante Ellaidhoo, atollo di Ari Nord, isole Maldive, bagno

Il resort offre molti servizi tra cui il campo da tennis, squash, palestra, spinning, jacuzzi, campo da calcio, beach volley e una zona attrezzata per i bambini, pur non essendo presente alcun servizio di babysitteraggio o cura dei bambini.

Ellaidhoo, atollo di Ari Nord, isole Maldive, campo da tennis Ellaidhoo, atollo di Ari Nord, isole Maldive, squash

Ellaidhoo, atollo di Ari Nord, isole Maldive, palestra Ellaidhoo, atollo di Ari Nord, isole Maldive, biliardo

Ellaidhoo, atollo di Ari Nord, isole Maldive, idromassaggio Ellaidhoo, atollo di Ari Nord, isole Maldive, area giochi bambini

La spiaggia purtroppo è presente solo in alcuni punti. Su alcune parti dell’isola è totalmente assente e i muretti dividono il mare dalla spiaggia non consentendone l’accesso. L’isola è infatti quasi completamente riparata da muretti che la circondano totalmente.

Ellaidhoo, atollo di Ari Nord, isole Maldive, spiaggia Ellaidhoo, atollo di Ari Nord, isole Maldive, spiaggia 1

Ellaidhoo, atollo di Ari Nord, isole Maldive, spiaggia 2

Il diving, di gestione tedesca, è molto attrezzato, grande, con anche dive masters italiani. Abbiamo fatto due chiacchere con Dave: sicuramente l’organizzazione del diving è uno dei punti di forza di questo resort, che purtroppo manca di spiagge a disposizione.

Il reef  dell’isola è uno dei più belli e rinomati delle Maldive, le immersioni di Ellaidhoo sono infatti famose in tutto il mondo.

Ellaidhoo, atollo di Ari Nord, isole Maldive, diving Ellaidhoo, atollo di Ari Nord, isole Maldive, diving 1

Maagaa Island, atollo di Ari Nord, isole Maldive

A pochi minuti di barca da Ellaidhoo c’è Maagaa Island, l’isola privata di Ellaidhoo dove si possono svolgere tutti gli sport acquatici e soggiornare per qualche ora o anche pernottare. Canoa, sci d’acqua, catamarano, wake board, kit surfing, moto d’acqua, windsurf e banana boat sono le attività sportive che si svolgono su Maagaa Island. Facciamo un giro veloce, l’isola è molto piccola e ripartiamo subito.

L'ultima tappa della nostra giornata è Dhiggiri, l'isola deserta di proprietà di Ellaidhoo. Arrivando con il dhoni sembra l'isola dei sogni, quasi una cartolina, piccolina con sole 4 palme, l'isoletta dove costruire una capanna e viverci alla Robinson Crusoe.

Maagaa Island, atollo di Ari Nord, isole Maldive vista da mare

Purtroppo mettiamo piede sull'isola e abbiamo una brutta sorpresa, l'isola è piena di rifiuti, resti di falò, lattine di birra nuove e arrugginite, bottiglie di vetro vuote, cartoni di latte e succhi d'arancia, sacchetti, rifiuti di ogni genere. Facciamo delle foto e ce ne andiamo via.

Maagaa Island, atollo di Ari Nord, isole Maldive interno
Maagaa Island, atollo di Ari Nord, isole Maldive interno 1


L'inciviltà delle persone, forse dei maldiviani che la usano come isola durante i giorni di festa, forse dei turisti accompagnati dai T.O. in escursione, forse degli ospiti delle barche che possono arrivarci liberamente e organizzare cene, ci lascia senza parole.
Purtroppo i responsabili non si conoscono, ma rovinare così un'isola è incivile.
Stiamo preparando una mail di protesta da inviare ad Ellaidhoo per segnalare le condizioni dell'isola e organizzarsi affinché la stessa venga pulita.
Rientriamo a Bathala dopo le 18 e purtroppo Paolo non fa in tempo ad andare all'immersione notturna di MaayaThila, i nostri amici ce la descriveranno poi come un'immersione veramente bella di giorno, stupenda la notte.
L'ultima sera ci gustiamo tutti insieme una cena sulla spiaggia sotto le stelle a base di aragoste, il cuoco per questa serata ci ha finalmente stupito positivamente.
Le nostre vacanze sono giunte al termine, il 15 Agosto la mattina alle 5 e 30 ripartiamo per Malè in idrovolante.
La vacanza è stata come ce l'aspettavamo, divertente e rilassante: Il 4 luglio il compleanno del nostro amico Fabio, una cena sulla spiaggia sotto le stelle, una lunga tavolata all'insegna del divertimento; bellissime snorkelate con il nostro gruppo, capitanate da Giovanni e Giuseppe, che con la loro simpatia e competenza in acqua sono riusciti a coinvolgere anche Paola, restia i primi giorni ad uscire senza giubbetto salvagente, spregiudicata gli ultimi giorni; le gare per le foto più belle, subacque e non, non si contavano; lo scambio di libri tra tutti, a gara a chi lo finiva prima, il caffè dopo pranzo e dopo cena al "GiòBar", la camera di Giovanni e Antonietta che in tutto questo tempo hanno subito le nostre incursioni per bere un buon caffè italiano fatto con la moka; le visite serali della sorella di Silvia, l'istruttrice italiana del diving, che per chi non c'è ancora stato non toglieremo la sorpresa di conoscerla....
Il gruppo rientra in Italia con un po’ di malinconia, come sempre accade quando si lasciano questi posti meravigliosi, e con la speranza di tornarci il prima possibile. Ciao Maldive!

Roberta & Paolo

Le nuove fotografie dei villaggi le potete trovare nelle gallerie fotografiche dei Villaggi