Racconto Holiday Island Maldive di PINUCCIA, 09/02/2010


PINUCCIA a: Holiday Island
Isole Maldive

Data viaggio: 16/01/2010

UN ALTRO ANGOLO DI PARADISO

Partenza il 16/01/2010 da Malpensa con Air italy alle ore 19,20 in leggero ritardo.
Evviva siamo arrivati a Malè, Però non male, quando siamo partiti eravamo a quota -2, scesi dall’aereo siamo a quota 30°. Comunque noi siamo preparati, cominciamo subito a spogliarci e a toglierci le tanto odiate scarpe per indossare le nostre amate infradito, che ci faranno compagnia fino alla prossima settimana.
Usciti dall’aereoporto ci mettiamo in attesa per il chek per l’idrovolante e veniamo subito trasportati all’aereoporto, il quale siamo costretti ad aspettare circa 2 ore e mezzo prima di arrivare a destinazione.
Nell’attesa però un violento temporale ci mette il morale a terra, non è possibile essere accolti subito dalla pioggia, però nel giro di una mezzoretta il SOLE torna di nuovo e anche per noi diventa tutto più positivo.
Arrivo alle 14,30 a Holiday Island, un vero paradiso, proprio come ce l’aspettavamo, aperitivo di benvenuto, salviette rinfrescanti e assegnazione camera.
Tutti contenti ci dirigiamo verso la nostra villetta (che fortunatamente si trova proprio nelle immediate vicinanze della reception, zona principale dell’isola) la n. 215, facciamo subito una doccia per togliere un po’ la stanchezza del viaggio e subito dopo usciamo per un giro di ricognizione dell’isola e soprattutto per farci subito un bagno nel mare più bello del mondo.
Inizia così la nostra vacanza, il tempo è stato bellissimo per tutta la settimana e i giorni sono volati.
L’isola non è grandissima e si può girare tutto interno perché l’erosione ha colpito solo una piccola parte della stessa.
Il nostro posto preferito era sulla punta della lingua di sabbia, in prossimità del beach bar, un panorama fronte Sun Island fantastico, abbiamo apprezzato lo spettacolo di questo angolo di paradiso tutti i giorni della nostra permanenza, come pure lo spettacolare tramonto per poi rimanere ad ammirarlo fino a quando cominciava ad imbrunire.
Raccontare tutto questo mi fa avere ancora delle forti emozioni e penso che chiunque abbia provato una cosa del genere, la capisca a 360 gradi.
Per quanto riguarda la barriera corallina, in questa isola non vi sono accessi, per cui per nuotare in barriera, siamo dovuti andare a Sun Island.
Andarci è semplicissimo, basta prenotarsi alla reception il giorno prima, ritirare un pass e prendere la barca (che è gratuita).
Devo dire una cosà però, prima di partire per Holiday Island, dopo avere visto il catalogo in agenzia, mi ero quasi pentita della scelta, in quanto Sun Island la presentavano con un profilo molto più invitante, ma ora che ci sono stata, sono felice, anzi felicissima della scelta che io e mio marito abbiamo fatto, Holiday è decisamente migliore, innanzitutto più piccola e meno dispersiva, più selvaggia e molto molto più tranquilla. Consiglio a chiunque ami queste tre cose che ho scritto di fermarsi qui, è questo il paradiso.
Il ristorante è stato veramente ottimo, partendo dalla colazione e finendo con la cena, premetto che a me piace di tutto, per cui non mi posso proprio lamentare, anzi, ha mangiato bene anche mio marito che è sempre stato schizzinoso.
Non abbiamo fatto nessuna escursione tranne Sun Island per ben 2 mezze giornate, però ci siamo pentiti di non esserci stati di sera a vedere lo spettacolo al ristorante tailandese, situato in prossimità degli over water, della distribuzione del cibo alle mante, che avveniva tutte le sere verso le 9 di sera.
Concludo dicendo che alle Maldive di certo ci ritornerò, nonostante questa sia stata la mia seconda volta.

Nel caso in cui utenti si rendano responsabili di affermazioni calunnianti o diffamatorie da cui consegua una qualsiasi iniziativa giudiziaria, lo Staff non potrà in alcun modo essere ritenuto corresponsabile dell'illecito.

Torna all'elenco dei racconti

Valid XHTML 1.0 Transitional

Mondomaldive.it Mappa sito