informazioni utili per l'organizzazione del vostro viaggio

Arrivare il mattino o il pomeriggio?
Solitamente è preferibile arrivare al mattino per poter sfruttare tutta la giornata al Villaggio. Però va ricordato che la camera, se non fosse già libera, potrebbe essere consegnata anche dopo pranzo. Tenete conto che il ceck-out degli ospiti precedenti deve essere fatto entro le 11-12 del mattino e che la camera deve poi essere pulita; per questo motivo la vostra entrata potrebbe essere più tardi rispetto al vostro arrivo. In questo caso vi consigliamo comunque di portarvi nel bagaglio a mano almeno un costume, se voleste fare subito almeno un
bagno in mare, o una maglietta pulita se voleste cambiarvi prima di andare a pranzo, nel caso in cui la camera ve la diano dopo pranzo.
Arrivando invece nel pomeriggio, per chi ha il trasferimento con l’idrovolante, potrebbero esserci dei problemi poiché il check-in dell’idrovolante è previsto fino alle 16.15-16.30, in quanto gli idrovolanti non possono volare con il buio. Dovete calcolare i tempi di sbarco, il controllo passaporti e il ritiro dei bagagli, che, nel caso in cui arrivassero più voli nello stesso momento, potrebbero dilatarsi notevolmente.
Per chi non riesce ad arrivare entro quel termine l’unica soluzione è dormire a Male. Va detto che se non ci sono ritardi nei voli oppure gravi problemi meteo, tutte le persone che arrivano nel pomeriggio riescono a prendere tranquillamente l’idrovolante, a meno che non arriviate dopo l’orario della partenza dell’idro.

Partire il mattino o la sera?
Solitamente è preferibile partire al mattino. Questo perché la camera va lasciata entro le 11-12 del mattino. Significa che se non vi possono lasciare una camera fino alla partenza della barca o dell’idrovolante, potrete sì godervi l’isola, ma non il pranzo, e dovrete lasciare i bagagli alla reception fino all’ora della partenza.
Per chi ha il trasferimento in idrovolante, sempre per il motivo che non possono volare con il buio, anche se avrete il volo di sera l’idrovolante passerà nel pomeriggio. L’orario si potrà sapere solo la sera prima e vi verrà comunicato dal resort. Dovrebbe essere comunque indicativamente dalle 14.30 alle 16.30. Se avete il volo alle 19 circa può andare benissimo, ma se il volo è dalle 22 in poi, significa che dovrete attendere almeno 4 o 5 ore in aeroporto prima di poter effettuare il check-in. Non c’è comunque una garanzia sull’orario di partenza dal Villaggio, per motivi di organizzazione interna della Compagnia degli idrovolanti, potrebbero comunque farvi
partire dall’isola anche prima.
Altro motivo che potrebbe favorire la partenza verso l’Italia al mattino è la presenza di condizioni meteo avverse. Questo motivo è soprattutto valido solo per chi avrà il trasferimento in idrovolante. Partendo con l’idrovolante a metà pomeriggio, se ci fossero grossi problemi meteorologici l’idrovolante non potrebbe volare e quindi si rischierebbe di non riuscire più a partire nel pomeriggio verso Male e di perdere il volo internazionale. Questa è un’eventualità molto remota e vale quasi sempre per i periodi di bassa stagione, ma essendoci poche ore di tempo per effettuare il trasferimento, se per esempio dovesse arrivare una forte perturbazione proprio intorno alle ore 15, questa potrebbe causare la perdita del volo.

Come scegliere il trasferimento
Se si devono raggiungere atolli lontani è quasi sempre obbligatorio il volo interno. Per resort invece negli atolli più vicini è possibile scegliere tra volo interno e idrovolante oppure tra idrovolante e barca.
Per quest’ultima possibilità, il nostro consiglio è quello, se possibile e se rientra nel budget, di usare l’idrovolante almeno in bassa stagione.
Se si prende la barca per un trasferimento di 90 minuti o di 2 ore e ci fosse brutto tempo, la traversata potrebbe essere abbastanza impegnativa. Soprattutto se si va da atollo ad atollo.

Trasferimento in idrovolante
Non è possibile sapere l’orario dell’idrovolante fino a quando si arriverà alle Maldive oppure, nel caso del ritorno, la sera prima dalla partenza dal resort. Il trasferimento viene organizzato in base agli orari di arrivo e partenza dei voli internazionali ed è tutto gestito dalla compagnia degli Idrovolanti. L’attesa potrà essere di 30 minuti come di 2 o 3 ore. Dipenderà solo dalla loro organizzazione. In caso di ritardi o di cattive condizioni meteo, tutti i voli verranno ritardati o riprogrammati e quindi questo comporterà slittamenti ulteriori di partenze e arrivi.
Il peso bagaglio consentito su idrovolanti è di 20kg più 5kg di bagaglio a mano a persona. Il massimo peso di ogni singola valigia è di 32kg.
Anche se avete la possibilità di viaggiare con bagagli più pesanti sul volo internazionale, ricordatevi che i bagagli saranno comunque ripesati al check-in dell’idrovolante e vi faranno pagare un extra weight oltre i 20+5 pari a 5$ al kg.

Trasferimento in barca
Per chi ha il trasferimento in barca veloce, il resort, in base ai voli di arrivo e partenza, predispone la barca fuori dall’aeroporto. Può succedere che, se ci fossero due o più voli di arrivo a distanza di mezz’ora o un’ora, la barca, prima di partire, aspetti l’arrivo anche dell’altro o degli altri voli. Per quanto riguarda la partenza dal resort, il villaggio organizzerà il trasferimento in base all’orario del volo. In caso di volo notturno, non tutti i villaggi organizzano il trasferimento in serata.

Trasferimento con volo interno
Solitamente ci sono 4/5 voli ogni giorno che collegano Male ai vari aeroporti interni. Sono effettuati da due compagnie: la Maldivian (http://www.maldivian.aero/) e la Flyme (http://www.flyme.mv), quest’ultima serve soprattutto i resort Holiday Island, Sun Island e Royal Island.
Non è possibile sapere prima della prenotazione il volo interno che vi sarà riservato all’arrivo a Male. Tra l’arrivo del volo internazionale e la partenza del volo interno devono passare circa 2 ore. Quindi se per esempio arrivate alle 8 a Male non è sicuro che possiate prendere il volo delle 10 o delle 11. Forse dovrete prendere quello delle 13.
Più o meno anche al ritorno la situazione è la stessa. Saprete l’orario del volo solo la sera prima della partenza. Ovviamente sarà programmato più o meno per la partenza del volo internazionale. La nota positiva è che, rispetto agli idrovolanti, questi voli possono volare anche con il buio. Quindi un volo che parte da Male alle 9 del mattino sarà sicuramente servito perché il volo interno potrà partire anche alle 5/6 del mattino. Idem il volo che parte alle 23 da Male potrà essere raggiunto con un volo che parte alle 20 dall’isola locale.
I voli interni saranno comunque organizzati anche in base alla disponibilità di posti liberi, quindi non è detto che il volo interno sia organizzato esattamente per la coincidenza con il volo internazionale, all’arrivo potrebbe essere un volo pomeridiano anche se l’arrivo fosse la mattina, la sera un volo anticipato nel primo pomeriggio anche se il volo più comodo potrebbe essere più tardi. A tutti i trasferimenti con
voli interni deve essere necessariamente aggiunto un trasferimento in barca dall’aeroporto al villaggio e viceversa.
Il peso bagaglio consentito sui voli interni è di 20kg più 5kg di bagaglio a mano a persona. Massimo peso di una valigia 32kg. Vale la regola, come per gli idrovolanti, di un nuovo ceck-in con la pesa dei bagagli.

Trasferimento tra isole
Non è possibile effettuare il trasferimento in idrovolante tra due isole. Occorrerà per forza passare da Male. In caso di trasferimento in barca sarà a discrezione di uno dei due resort effettuarlo direttamente e comunque dovranno essere abbastanza vicini, altrimenti occorre sempre passare da Male.
Pranzi e cene incluse in base all’arrivo e alla partenza La regola è che per ogni notte pagata (da quella di arrivo a quella prima del giorno della partenza), avete diritto ad una colazione, un pranzo ed una cena (se è stata prenotata la pensione completa o l’all inclusive; all’arrivo al villaggio, a meno che non sia la mattina presto, la colazione è solitamente persa, quindi viene resa disponibile per il giorno della partenza; nel caso in cui arrivaste dopo pranzo, questo viene reso utilizzabile il giorno della partenza, nel caso in cui partiate dopo pranzo. Ad esempio se si arrivasse al mattino si avrà il primo pranzo incluso e si terminerà con la colazione prima della partenza. Se si arrivasse nel pomeriggio e si ripartisse nel pomeriggio, si ha la cena il primo giorno e il pranzo incluso l’ultimo giorno. Se si arrivasse il mattino e si partisse il pomeriggio, si avrà il pranzo incluso il primo giorno, ma non il pranzo del giorno della partenza. Se si arrivasse nel pomeriggio e si partisse la mattina, si avrà la cena inclusa il primo giorno e la colazione dell’ultimo giorno. Colazioni, pranzi e cene non usufruiti non vengono rimborsati.

Documenti necessari
Il passaporto deve essere elettronico e deve essere valido per i 6 mesi successivi dalla data del ritorno dalle Maldive. Non servono visti: si compilerà solo il modulo di immigrazione, che è un visto turistico della durata di massimo 30 giorni di permanenza alle Maldive e che vi verrà consegnato durante il volo o che troverete in aeroporto a Male prima del controllo dei passaporti.
Dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano devono essere muniti di documento di viaggio individuale. Pertanto, a partire dalla predetta data i minori, anche se iscritti sui passaporti dei genitori in data antecedente al 25 novembre 2009, devono essere in possesso di passaporto individuale. Al fine di agevolare l’espatrio dei cittadini in questione e sventare il pericolo di espatri illegali degli stessi per conto di
terzi, dal 2010 è prevista la possibilità di chiedere, agli Uffici competenti a rilasciare il documento, che i nomi dei genitori vengano riportati sul passaporto. Qualora tale indicazione non dovesse essere presente, prima di intraprendere il viaggio si consiglia di munirsi di un certificato di stato di famiglia o di estratto di nascita del minore da esibire in frontiera qualora le autorità lo richiedano. Fino al compimento dei 14 anni i minori italiani possono espatriare a condizione che viaggino accompagnati da almeno un genitore o da chi ne fa le veci oppure che venga menzionato sul passaporto, o su una dichiarazione di accompagnamento rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione ai sensi dell’articolo 3, lettera a) della legge 21 novembre 1967, n. 1185, e vistata da un’autorità competente al rilascio (Questura in Italia, ufficio consolare all’estero), il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui i minori medesimi sono affidati.